In tendenza

Barbe e capelli gratis per gli operatori sanitari, l’iniziativa che parte da Noto

Da un'idea di Alessandro Levantino,

“Un mese di barbe e taglio di capelli gratis per tutti gli operatori sanitari. È il nostro modo di ringraziarli”.

A parlare è Alessandro Levantino, un giovane barbiere netino che da venerdì riaprirà la sua sala e che ha deciso, insieme con altri colleghi alcuni anche di altre città, di rivolgere un pensiero speciale a tutti gli operatori sanitari. Ha deciso, infatti, di mettere a disposizione la sua sala, le sue mani e le sue forbici, ma anche pennelli e schiuma da barba, a chi “non si è mai fermato” in questi giorni di emergenza Covid19, offrendo per le prossime 4 domeniche barbe e tagli di capelli gratis.

Un gesto simbolico, rivolto a medici, infermieri e operatori sanitari, in prima linea nella lotta al Coronavirus. “Saremo orgogliosi di prenderci cura di loro – spiega Alessandro nell’annunciare l’iniziativa – e vogliamo ringraziarli, non dimenticandoci delle loro famiglie, costrette anche loro a convivere non solo con l’emergenza ma anche con la paura di sapere i propri cari a rischio”.

Bisognerà prenotarsi e fissare un appuntamento: non è una questione di risparmio (o di mancato guadagno, girando il punto di vista), è questione di tempo ed altruismo. Gli operatori sanitari hanno dato tanto, oltre le proprie fatiche in questi lunghi mesi e c’è stato chi ha pagato anche con la propria vita: fermarsi 30 minuti è una minima parte di quello che meriterebbero. All’iniziativa aderiranno anche altri barbieri delle altre città come Avola, Modica, Pozzallo, Ispica e Rosolini.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo