Avola: Si terrà Sabato 30, la Giornata Diocesana della Gioventù, stand, animazione e preghiera

Quasi al termine di un intenso anno pastorale, la tanto attesa GDG, Giornata Diocesana della Gioventù è, oramai, alle porte. Si terrà, infatti, ad Avola sabato 30 Giugno. Una giornata, voluta e pensata, dall’équipe di pastorale giovanile, non come un evento isolato che nasce e si spegne in un solo giorno, ma frutto di diversi momenti preparatori e “meta finale” di un percorso formativo in tre tappe, che ha coinvolto numerosi giovani della diocesi, non solo a livello parrocchiale o vicariale, ma persino quelli delle classi delle scuole medie superiori.

L’appuntamento per la festa è al Viale Giovanni Paolo II e a piazza Esedra, che costituiscono il luogo di ritrovo di molti adolescenti e giovani avolesi nelle calde serate estive. Sarà un susseguirsi di momenti di animazione, preghiera, festa:
Programma

Ore 17.00 Animatamente in musica
Ore 18.00 Preghiera presieduta dal nostro Vescovo, S.E. Mons. Antonio Staglianò
Ore 18.30 Concerto con l’esecuzione di diversi brani musicali, inframmezzati da edificanti testimonianze, a cura della Comunità Nuovi Orizzonti
Ore 20.00 Apertura Fontane di Luce (Adorazione, Confessioni, Stands).

Sarà possibile visitare in piazza Esedra gli stands adibiti per conoscere alcune delle varie realtà attive nel territorio diocesano e per conoscere alcuni testimoni della nostra diocesi che ci hanno accompagnato lo scorso 21 maggio durante il pellegrinaggio vocazionale alla Madonna della Scala.
Vi sarà lo stand della Società dell’Allegria, che si occupa della prevenzione del disagio giovanile, seguendo gli insegnamenti di don Bosco; lo stand delle Suore Adoratrici del SS. Sacramento, nel centenario della morte del fondatore, il beato Francesco Spinelli; lo stand delle Suore carmelitane, nel centenario della morte della beata madre Crocifissa, loro fondatrice.

Lo stand di Sarah Calvano, giovane avolese morta all’età di 19 anni e divenuta cara a molti per le pagine intense del suo diario; uno stand del Progetto Policoro, che esprime la risposta concreta della Chiesa al futuro dei giovani; uno stand dell’associazione Meter, fondata da don Fortunato Di Noto, che si occupa revalentemente di lotta alla pedofilia e tutela dell’infanzia ed uno stand dell’MGS che si preoccuperà di far conoscere la figura di Nino Baglieri, che ha fatto del suo calvario, vissuto con gioia e serenità, un inno alla vita.

Le fontane di luce di memoria lauretana, dell’Adorazione eucaristica e della Confessione daranno l’opportunità a chi vuole di confessarsi e raccogliersi in preghiera.
Ore 20.30 Cena a sacco
Ore 21.00 Ri-animatamente insieme
Ore 22.30 Chiusura Fontane di Luce – Preparazione Santa Messa
Ore 23.00 Celebrazione eucaristica di MANDATO presieduta dal nostro Vescovo
Ore 24.00 Lancio VII GDG

Dichiarazione del Vescovo di Noto Mons. Antonio Staglianò:
“Vale la pena interrogarsi su cosa è davvero importante per noi: su quali cose, su quali persone, su quali sogni stiamo scommettendo in questo momento la nostra vita. Occorre chiedersi, se, tutto ciò, sia davvero qualcosa per cui valga la pena spendersi, il rischio è: che quello che per noi è importante finisce per diventare il nostro idolo, un “tesoro” che assorbe tutti i nostri pensieri e le nostre attenzioni e finisce per consumare il nostro cuore nell’ansia di possederlo, rendendoci, così, chiusi in noi stessi e gelosi di quello che abbiamo.

Dato che i “tesori” catalizzano il cuore, vi inviterei – afferma il Vescovo – a fare bene attenzione al posto in cui state costruendo il vostro tesoro, perché si tratta di una scelta importante, fondamentale, perché “là dove è il tuo tesoro, sarà anche il tuo cuore” (Mt 6,21). Allora questa giornata, preparata in un lungo periodo in cui i giovani si sono preparati nei gruppi, nei vostri vicariati, diventa l’occasione che ci viene data dal Signore per scoprire l’importanza e l’immenso valore umano e trascendente dell’amore dato e ricevuto”.

Dichiarazione dell’equipe diocesana di pastorale giovanile:
“La tematica di quest’anno, proposta dal Centro Nazionale vocazioni e che, come Pastorale Giovanile Vocazionale Diocesana, abbiamo fatto nostra è: “Rispondere all’Amore si può”. Abbiamo voluto riformularla con un linguaggio ormai molto comune a voi giovani: “Taggati dall’Amore”. “Taggare” nel web significa “testimoniare”, cioè sottolineare il legame con una persona, scelta liberamente tra i propri “contatti” in una foto o in un particolare link… Ed é’ così che pensiamo il legame con Colui che sin dall’eternità ci ha creati, “Taggati”, cercati e segnati dal Suo Amore gratuitamente – interessato che ci fa sentire ciò che siamo: AMATI DA LUI.

Allora in questa Festa diocesana dei giovani – alla quale ci siamo preparati attraverso i due percorsi educativi (adolescenti e giovani) proposti dalla nostra Equipe di PGV – vogliamo gustare, insieme, tutta la bellezza del nostro essere fragili vasi di creta, scelti per custodire e condividere la preziosità del Tesoro che portiamo”.
 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo