Autostrada Siracusa-Gela: “Felici per l’assegnazione degli appalti, ma garanzie sull’utilizzo di manodopera locale”, così Gallo

Garanzie sull’impiego di manodopera locale per scongiurare quanto avvenuto per il nodo di Noto”. Il segretario generale della Filca Cisl Ragusa Siracusa, Paolo Gallo, commenta così la notizia sulla ormai prossima assegnazione dei lavori per la realizzazione dei lotti autostradali tra Rosolini e Modica.

Siamo felici perché, finalmente, si arriva all’assegnazione dell’appalto – continua Gallo – ma richiamiamo, da subito, l’attenzione del Prefetto affinché, anche attraverso la stipula di un protocollo di intesa tra le parti, venga garantita l’occupazione dei lavoratori edili delle province di Siracusa e Ragusa. Bisogna assolutamente scongiurare il ripetersi di quanto accaduto per la costruzione del cosiddetto nodo di Noto e della bretella di collegamento tra lo svincolo netino e la SP19 Noto-Pachino.

In quella occasione, prosegue Gallo, le due ditte appaltatrici si sono avvalsi di manodopera proveniente da altre province. In buona sostanza oltre all’opera realizzata, il territorio non ha beneficiato di nessuna ricaduta occupazionale”.

Il segretario generale della Filca Ragusa Siracusa sottolinea la doppia importanza che riveste l’impiego locale. “Nell’immediato il rilancio del settore con l’impiego degli operai in crisi da tempo; successivamente con la possibilità per gli stessi, dopo il completamento dell’opera, di accedere agli ammortizzatori sociali dovuti fino a 27 mesi.”

Paolo Gallo rivolge l’appello anche alla politica ragusana e siracusana. “Tocca a tutti loro, nessuno escluso, sostenere questa richiesta che arriva da un settore in grave crisi. Ringrazio gli onorevoli Enzo Vinciullo e Nino Minardo per l’impegno mostrato fino ad oggi; sono certo che saranno al nostro fianco anche in questa battaglia, così come auspico faranno lo stesso tutti gli altri deputati delle due province.”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo