In tendenza

ArtigiaNoto, la mostra degli antichi mestieri quest’anno si arricchisce della presenza dello stilista Gian Paolo Zuccarello

Dal 23 luglio al 18 agosto, nel cortile del liceo Classico in corso Vittorio Emanuele

Ritorna ArtigiaNoto, la mostra dedicata agli antichi mestieri. Quest’anno sarà ospitata dal 23 luglio al 18 agosto nel cortile del liceo Classico A. Di Rudinì lungo corso Vittorio Emanuele e dedica uno spazio espositivo per omaggiare l’arte dello stilista Gian Paolo Zuccarello, eccellenza sartoriale netina.

“ArtigiaNoto” è un vero e proprio omaggio al perseverante e paziente lavoro dei maestri artigiani. L’evento è organizzato dall’associazione culturale “Bianco Pietra, con il patrocinio del Comune di Noto e vedrà la partecipazione attiva dei makers, infatti, gli artigiani del futuro oltre a presentare i loro manufatti daranno prova della loro creatività in esibizioni live oltre che a laboratori di scultura aperti a tutti coloro che volessero scoprire le tecniche della lavorazione della materia prima.

L’associazione in questa edizione dedica uno spazio espositivo per omaggiare l’arte dello stilista Gian Paolo Zuccarello recentemente premiato all’evento Premio Grifo 2021 come eccellenza sartoriale netina, che con il suo talento e la sua passione crea abiti prestigiosi utilizzando materiali in fibre naturali e antiche tecniche. In questo spazio si possono trovare delle T-shirt in eco cotone con delle stampe a tiratura limitata, al dire dello stilista un modo semplice per indossare un capo d’alta moda.

Il recupero dell’artigianato non può passare inosservato, oggi più che mai bisogna raccogliere tutte le energie affinché venga valorizzato il patrimonio artistico testimonianza delle nostre radici.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo