Volley, il fischietto netino Alessandro Tanasi arbitra gara 2 della finale scudetto maschile tra Civitanova e Perugia

Il sigillo su una stagione ad altissimi livelli

Domani sera all’Eurosule Forum di Civitanova da una parte ci sarà mister Fefè De Giorgi, uno dei tanti protagonisti della cosiddetta Generazione di Fenomeni sfornata dalla nostra pallavolo, e dall’altra ci sarà Lorenzo Lollo Bernardi, mister Secolo, posto 4 di quella nazionale campione di tutto.

Sul seggiolone da primo arbitro, poi, ci sarà Alessandro Tanasi, il fischietto netino che dopo una serie di stagioni in crescendo, per la prima volta dirigerà una finale scudetto maschile. Con lui, secondo arbitro sarà Roberto Boris da Vigevano, provincia di Pavia.

Per Tanasi si tratta di una designazione meritata, che arriva al culmine dell’ennesima stagione di livello che lo ha visto protagonista anche in una gara di semifinale (quella tra Perugia e Modena) e in una gara dei quarti, quella tra Padova e Trento, quando sventolò il cartellino rosso a due giocatori redarguendoli dicendo loro che “non era calcio, ma pallavolo”. Tanasi che quest’anno ha arbitrato anche la Supercoppa maschile a inizio stagione ed era stato il secondo fischietto, a febbraio, della finale di Coppa Italia femminile.

Si parte da 1 a 0 per la squadra di mister Secolo, ovvero per Perugia, che in gara 1 ha vinto facile in 3 set. I marchigiani proveranno a restare nella serie: una vittoria di Perugia, infatti, permetterebbe agli umbri di giocare già per il Tricolore in gara 3.

 

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo