VIDEO. Noto, beccati altri due furbetti del lancio del sacchetto: pizzicati dalle telecamere

Il sindaco Corrado Bonfanti: "Continuiamo con i controlli"

Stesso posto, circa un’ora di differenza, così come diversa è stata la tecnica: il primo è sceso dall’automobile, salutando anche qualcuno, il secondo invece si è fatto bastare il lancio dal finestrino.

È il pomeriggio del 26 agosto, lunedì di San Corrado, quando le telecamere di videosorveglianza poste nei punti sensibili per l’abbandono dei rifiuti in città riprendono un continuo via via di automobili. Alle 14.21 c’è una Ford Fiesta da cui scende il guidatore che con una certa naturalezza abbandona i rifiuti accanto al muro di una scuola.

Passa un’oretta, sono le 15.15 e arriva una Fiat 500 da cui non scende nessuno ma ad un tratto si vede “volare fuori” un sacchetto di spazzatura.

Adesso scatterà la sanzione e la denuncia per reato ambientale.

“Stiamo mettendo in atto quello che la cittadinanza ci ha voluto suggerire – spiega il sindaco Corrado Bonfanti – e continueremo a farlo con più uomini e mezzi. Abbiamo inasprito le pene al punto che conviene a tutti pagare la spazzatura e pretendere un buon servizio che invece gettare la spazzatura dal finestrino della macchina. Per i miracoli, e per il repentino cambiamento culturale e civico della gente, devo ammettere che non siamo attrezzati”.

Ecco il video pubblicato sui social del Comune di Noto

📌ALTRO GIRO ALTRA CORSA, BECCATI DUE TRASGRESSORI. ANCHE PER LORO SANZIONE IN ARRIVO E DENUNCIA ALLA PROCURA PER REATO AMBIENTALE🔜Noto, pomeriggio del 26 agosto 2019 (era il Lunedì di San Corrado), le telecamere riprendono quello che succede in alcune vie del centro, cogliendo in flagranza due automobilisti che incuranti di qualsiasi regola civile abbandonano i rifiuti per strada: il primo scende dall'abitacolo con una certa naturalezza e accenna anche un saluto a qualcuno, il secondo, invece, si esercita nel cosiddetto "lancio dal finestrino".🎙 Corrado Bonfanti Sindaco di Noto :“Tutto quello che ciascuno di voi ci ha voluto suggerire di mettere in atto, lo stiamo facendo e continueremo a farlo con ancora più uomini e mezzi. Le pene sono state inasprirete al punto che conviene a tutti pagare la spazzatura e pretendere un buon servizio, che buttare un sacchetto dal finestrino. Per i miracoli e per il repentino cambiamento culturale e civico della gente, lo ammetto, non siamo attrezzati”.

Pubblicato da Comune di Noto su Martedì 3 settembre 2019


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo