Il Val di Noto come esempio di rinascita, ieri su Rai Tre il video realizzato dal MiBaC

Una clip realizzata col patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l'Unesco

Una testimonianza: la distruzione che diventa costruzione, la paura che si trasforma in coraggio, l’oscuro in luce. E’ quella delle città tardo barocche del Val di Noto, sito Unesco dal 2002, e protagoniste della clip andata in onda ieri su Rai Tre nella campagna lanciata dal MiBaC per la valorizzazione dei siti Unesco italiani.

La clip dura circa 3 minuti ed è un’esaltazione delle forme e dei colori con cui le città del sud est furono ricostruite dopo il terremoto dell’11 gennaio 1693. Ci sono Noto, Catania, Scicli, Caltagirone, Modica ma anche Palazzolo Acreide, Militello Val di Catania e Ragusa. Ci sono le chiese, i palazzi nobiliari, i cornicioni, i quadri.

C’è storia, ci sono valori: quelli da tutelare e promuovere, proprio come dice la voce narrante al termine dei 3 minuti di immagini che raccontano il Val di Noto.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo