Terzo appuntamento con ReStart, a Noto protagonista l’Europa

Serie di eventi tematici promossa dal movimento Res e ispirati alle “5 P” dell’Agenda 2030 dell’Onu: Prosperità, Partnership, Pianeta, Persone e Pace

Una grande partecipazione di giovani studenti ha fatto da cornice ieri a Noto al terzo incontro di “ReStart – Un progetto di condivisione”, la serie di eventi tematici promossa dal movimento Res e ispirati alle “5 P” dell’Agenda 2030 dell’Onu: Prosperità, Partnership, Pianeta, Persone e Pace.

L’evento, dal titolo “Ripartiamo dall’Europa” e collegato alla “P” di Partnership, è stato coordinato da Pasquale Saetta, Segretario della sezione di Siracusa del Movimento Federalista Europeo e si è svolto presso l’Istituto Raeli di Noto, secondo la formula ormai collaudata della sessione “plenaria”, introdotta dai saluti istituzionali del dirigente scolastico, Concetto Veneziano, del sindaco di Noto, Corrado Bonfanti e dell’On. Giovanni Cafeo, promotore dell’iniziativa, insieme ai tavoli moderati secondo lo schema del “World Cafè”, nei quali sono stati attivamente coinvolti tutti i ragazzi presenti grazie all’esperienza di Impact Hub Siracusa.

In compagnia di una platea composta da più di 100 studenti netini, abbiamo trascorso una mattinata all’insegna della condivisione e dello stare insieme – ha dichiarato Pasquale Saetta commentando il grande successo della manifestazione – l’iniziativa di giovedì mattina dimostra ancora una volta che i più giovani, se correttamente stimolati, sono capaci di fornire interessanti contributi e spunti critici. Faremo tesoro di tutto il materiale raccolto per continuare a parlare di Europa e Comunità Europea al nostro territorio. Un ringraziamento sentito va infine a tutti i relatori e agli iscritti del Mfe Siracusa presenti e cioè Arianna Amalfi, Leda Berritta, Roberta Berritta, Lorenzo Fontana, Nicoló Saetta, Tiziano Spada e Clara Venuto – conclude il giovane segretario – per la presenza e l’impegno profuso”.

Il contributo degli esperti presenti, a cominciare da Paolo Patané, Capo di Gabinetto e Consigliere scientifico della Fondazione patrimonio “Unesco”, Maurizio Caserta, Professore ordinario di Economia politica presso l’Università degli Studi di Catania e il consulente aziendale Marco Giudice ha reso interessante e partecipato il dibattito, foriero di numerosi spunti che saranno poi rielaborati e resi pubblici attraverso il sito ufficiale di Res e i canali social.

Il percorso di proposta e condivisione avviato con ReStart sembra ormai incanalarsi verso la giusta direzione – ha dichiarato l’On. Giovanni Cafeo, presidente dell’Intergruppo Federalista Europeo all’Ars nonché promotore e coordinatore del progetto ReStart – parlare in particolare ai giovani dei limiti ma soprattutto delle opportunità che l’Europa può offrire è probabilmente la strada giusta per la costruzione di una generazione consapevole, specie in tempi nei quali puntare il dito verso l’Europa sembra diventato lo sport nazionale cavalcato dai nuovi populismi.”

Il prossimo appuntamento con ReStart sarà sabato 16 febbraio a Lentini per parlare di dissesto idrogeologico, argomento rientrante nella “P” di “Pianeta”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo