Noto, velodromo Paolo Pilone, la gestione dell’impianto affidata all’asd Velodron

Porte aperte a istituti scolastici ed altre società sportive

Sarà l’Asd Velodron a gestire il nuovo velodromo Paolo Pilone. E’ stata l’unica delle 2 società che avevano dato disponibilità all’affidamento a partecipare anche al secondo passaggio, quello che prevedeva la presentazione di un progetto con le attività da organizzare all’interno dell’impianto inaugurato ad agosto.

Progetto che prevede il coinvolgimento di altre società sportive: le porte dell’impianto, così come quelle del tensostatico di via Angelo Cavarra saranno aperte a qualsiasi tipo di collaborazione. Stesso discorso vale per gli istituti comprensivi: c’è la possibilità di ospitare progetti pluridisciplinari sia in pista, sia dentro il tensostatico. Per quest’ultima struttura è inoltre previsto un intervento da circa 100mila euro per rifare la copertura e per una manutenzione straordinaria generale.

Prevista la collaborazione con la Federazione Ciclistica Italiana e con il Coni per far diventare il velodromo l’impianto di riferimento per i Paesi del Mediterraneo, così come l’istituzione di una scuola ciclismo e l’organizzazione dei campionato giovanili italiani già in questo 2019.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo