Noto, ubriaco, dopo un diverbio dà in escandescenza e minaccia la moglie con un coltello

Denunciato in stato di libertà all’Autorità giudiziaria competente e allontanato dal domicilio coniugale

Nel corso della mattinata di ieri, i militari della Stazione Carabinieri di Rosolini hanno denunciato in stati di libertà per il reato di minacce aggravate M. V., cittadino rumeno classe 1980, disoccupato, con precedenti di polizia.

Ieri mattina verso le 7,30 circa, in contrada Stafenna di Noto, una donna, di origine rumena, cl. 1980, richiedeva l’intervento dei Carabinieri al numero di emergenza 112 al cui operatore manifestava una vera e propria richiesta d’aiuto, in quanto il marito, in evidente stato di ubriachezza e a seguito di un diverbio per futili motivi, stava dando in escandescenze brandendo un coltello di grosse dimensioni col quale la minacciava e con cui si era procurato anche delle ferite alle braccia.

I militari, prontamente intervenuti, bloccavano l’uomo che, condotto in Caserma, veniva denunciato in stato di libertà all’Autorità giudiziaria competente e allontanato dal domicilio coniugale.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi