Noto, sito istituzionale aggiornato: il Comune esempio di trasparenza

Lo dice uno studio di Sicindustria, Ance Sicilia, Confartigianato e Cna Sicilia condotto su 390 amministrazioni comunali

Il Comune di Noto è stato inserito tra i comuni siciliani che forniscono con una certa puntualità resoconti analitici precisi, dettagliati e aggiornati sulle fatture delle imprese fornitrici. Lo dice uno studio di Sicindustria, Ance Sicilia, Confartigianato Imprese Sicilia e Cna Sicilia presentato martedì sera a Palermo. Condotto sui siti istituzionali dei 390 comuni siciliani e intitolato “Trasparenza, questa sconosciuta”, il report ha preso in considerazione l’eventuale presenza sul web di tutti quei documenti che attestano la “pubblicità” dei pagamenti verso i fornitori.

I Comuni sono stati suddivisi per provincia e per fascia di abitanti, mentre il periodo oggetto di analisi riguarda il 2017. Per la provincia di Siracusa è risultato che meno della metà dei Comuni ha presentato l’aggiornamento dell’Indicatore della Tempestività dei Pagamenti (ITP) e che solo un comune su 4 ha aggiornato i dati sui pagamenti effettuati nel 2017.

La pagina del sito istituzionale del Comune di Noto è stata così proiettata durante la presentazione dello studio e riconosciuta come “esempio di virtuosismo”, in quanto risulta aggiornata e indica con una certa precisione dati come beneficiari, numero e date dei mandati, il giorno del pagamento e l’importo versato.

“Siamo contenti e orgogliosi – ha spiegato il sindaco Corrado Bonfanti – che uno studio così completo e approfondito, condotto da 4 importanti associazioni di categoria, abbia evidenziato il puntuale e dettagliato lavoro svolto dai nostri uffici e da un’amministrazione comunale che applicano da tempo tutte le norme previste dai regolamenti sulla trasparenza”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo