Noto, il sindaco Bonfanti scrive a Prefetto e Asp: invito/diffida a riattivare i reparti

Il sindaco chiede spiegazioni, considerando che con una lettera del 20 marzo di quest'anno il direttore facente funzione del reparto di Pediatria, Giuseppe Testa, indicava la possibilità di riaprire il reparto già dal 28 marzo

Il sindaco di Noto Corrado Bonfanti ha inviato una lettera al dirigente generale dell’Asp Salvatore Lucio Ficarra e al Prefetto di Siracusa Luigi Pizzi per esprimere l’amarezza e la delusione dei cittadini e delle forze sociali che stanno protestando per il mancato rientro dei reparti di Ostetricia e Pediatria dall’ospedale di Siracusa a quello di Noto, così come previsto dall’impegno scritto firmato dai rappresentanti Asp a fine febbraio.

Una lettera che è anche invito/diffida a riattivare i reparti, con l’avvertenza che qualora  così non fosse è pronto a “tutelarsi in tutte le sedi competenti per far valere l’illegittimità e l’illiceità dei provvedimenti firmati”.

Nella lettera inviata al Prefetto e all’Asp, Bonfanti chiede spiegazioni, considerando che con una lettera del 20 marzo di quest’anno il direttore facente funzione del reparto di Pediatria, Giuseppe Testa, indicava la possibilità di riaprire il reparto già dal 28 marzo.

“Dato che la decisione iniziale – si legge nella lettera di Bonfanti – si basava su una nota dello stesso Testa che adesso è stata revocata, adesso ne consegue il venir meno del presupposto posto a base del trasferimento”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo