Noto, si denuda in centro incurante dei bambini, li spaventa e va in escandescenza aggredendo gli agenti: arrestato un 28enne nigeriano

Dagli accertamenti investigativi espletati, gli operatori di polizia apprendevano che, poco prima, il cittadino extracomunitario aveva danneggiato, senza plausibili motivi, un tavolino di un esercizio di ristorazione sulla piazza e dopo, non pago di ciò, aveva impaurito alcuni bambini intenti a giocare, mettendoli in fuga

Nella serata di ieri, Agenti della Polizia di Stato, in servizio al commissariato di Noto, al termine di una celere attività investigativa, hanno arrestato in flagranza di reato Cristopher Side (classe 1989) originario della Nigeria, senza fissa dimora, per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali dolose, danneggiamento e atti osceni.

Intorno alle 19 di ieri, veniva segnalata la presenza di un cittadino extracomunitario, di nazionalità nigeriana, che andava in escandescenza nei pressi della villa comunale. Gli agenti in servizio al centro storico si recavano in pochi minuti sul posto e sorprendevano Side Cristopher nudo e in evidente stato di agitazione. Alla richiesta di chiarimenti sulla sua condotta, il nigeriano, manifestando palese insofferenza al controllo della Polizia, potendo contare su una corporatura particolarmente robusta, aggrediva con veemenza gli agenti con calci e pugni ma gli stessi riuscivano a immobilizzarlo e a trarlo in arresto.

Dagli accertamenti investigativi espletati, gli operatori di polizia apprendevano che, poco prima, il cittadino extracomunitario aveva danneggiato, senza plausibili motivi, un tavolino di un esercizio di ristorazione sulla piazza e dopo, non pago di ciò, aveva impaurito alcuni bambini intenti a giocare, mettendoli in fuga. Infine, si denudava nella vicina fontana non curante della presenza di altri minori. L’uomo, dopo le incombenze di rito, è stato condotto in carcere.

Il nigeriano, foto segnalato al centro di accoglienza di Mineo quale richiedente protezione internazionale, non è nuovo a condotte del genere, da ulteriori accertamenti si acclarava che lo stesso risultava essere stato già arrestato nel marzo 2017 per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi