Noto, aveva rubato 100 mila euro e gioielli da casa di un’anziana: denunciato dalla Polizia di Stato

Nel corso del sopralluogo si riuscivano ad isolare due frammenti di impronte papillari latenti che permettevano di risalire all’odierno indagato in quanto lo stesso risultava già censito per altro reato

Nella giornata di ieri, Agenti della Polizia di Stato, in servizio al Commissariato di Pubblica Sicurezza di Noto, hanno denunciato D.G.D., classe 1993, netino per il reato di furto aggravato in concorso.

Il 13 novembre del 2011, Agenti del Commissariato intervenivano in contrada Gioi nell’abitazione di una donna ultrasettantenne, ove constatavano che ignoti introdottisi nella casa mettevano tutto a soqquadro. All’interno di una delle camere da letto, la vittima aveva riposto un armadio blindato che il ladro riusciva ad aprire utilizzando un duplicato della chiave che la proprietaria custodiva in un cassetto, impossessandosi della somma di 100.000 euro in banconote di vario taglio.

Dallo stesso armadietto i ladri sottraevano numerosi monili in oro e argento. Sul posto interveniva personale di polizia scientifica. Nel corso del sopralluogo si riuscivano ad isolare due frammenti di impronte papillari latenti che permettevano di risalire all’odierno indagato in quanto lo stesso risultava già censito per altro reato.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo