Noto, riprese le attività del micronido “Schemmari”: 20 i bimbi al primo giorno di scuola

Il Comune di Noto è il primo del Distretto Socio Sanitario 46 ad avviare il servizio per l'anno scolastico in corso grazie ai fondi Pac

Da ieri mattina sono riprese le attività al micronido comunale Teresa Schemmari: il Comune di Noto è il primo del Distretto Socio Sanitario 46, di cui è Comune capofila, a lanciare il servizio, finanziato coi fondi Pac Infanzia, per l’anno scolastico 2019/2020.

Sono 20 i bambini sotto i 3 anni ammessi e che lo frequenteranno da qui a giugno, seguiti dagli operatori della cooperativa La Garderie, affidataria del servizio. All’inaugurazione delle attività c’erano i responsabili del settore Welfare del Comune di Noto.

“Buon inizio di anno scolastico – ha commentato ieri il sindaco Corrado Bonfanti – anche ai nostri piccoli concittadini e ai loro genitori. Sapere che i loro bambini siano in un posto accogliente e sicuro e con educatrici ed educatori qualificati e bravi è sicuramente una cosa importante e rasserenante. Non è mai esistito un micronido comunale in città, lo abbiamo pensato e realizzato, qualche anno fa, per venire incontro alle esigenze di tante famiglie”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo