Noto, il Pronto soccorso del Trigona potrebbe tornare in attività da fine settembre

Tra pochi giorni partirà l'assunzione di personale medico e un piano straordinario della Regione per riattivare le attività

Buone notizie per il Pronto Soccorso del Trigona: con il piano straordinario previsto dalla Regione Siciliana dovrebbe arrivare il personale medico per sopperire alle difficoltà numeriche che hanno portato alla chiusura del ps di Noto.

Una rassicurazione che arriva dall’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza, comunicata nelle scorse ore dal deputato regionale Pippo Gennuso e confermata dallo stesso sindaco di Noto Corrado Bonfanti, il quale ha aggiunto che è prevista la presenza di un’altra ambulanza medicalizzata accanto alle 2 già presenti.

Nei prossimi giorni partirà la selezione di chi ha partecipato al bando della Regione Siciliana e questo consentirà all’assessorato regionale alla Salute di tamponare l’emergenza personale soprattutto per quanto riguarda il sistema dell’emergenza-urgenza territoriale.

Il deputato regionale Pippo Gennuso si augura che non spuntino fuori cavilli ed ostruzionismi vari alla felice conclusione della vicenda, il sindaco di Noto Corrado Bonfanti si augura che si continui a lavorare per ristabilire i servizi di emergenza adeguati al territorio.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo