Noto, patteggia 2 anni di reclusione la maestra accusata di maltrattamenti ai bambini

L'insegnante della scuola dell'infanzia era stata denunciata dai genitori di 5 alunni

Rosaria Belfiore, maestra scuola dell’infanzia di Noto, ha patteggiato la pena di 2 anni di reclusione, con applicazione della condizionale, dopo che a dicembre 2018 era stata ripresa dalle telecamere di videosorveglianza dell’istituto scolastico in cui lavora (a Noto) mentre maltrattava e schiaffeggiava i suoi alunni.

Furono i genitori degli alunni a sporgere denuncia, dopo che i figli avevano più volte raccontato gli episodi violenti che si verificano con una certa frequenza in aula. I servizi di osservazione e monitoraggio da parte della Polizia di Stato del commissariato di Noto, riscontravano effettivamente le condotte reiterate di maltrattamento poste in essere dalla maestra durante le attività di insegnamento, consistenti in ripetuti strattonamenti, percosse, schiaffi al viso e alla nuca, umiliazioni e isolamenti.

La maestra, difesa dall’avvocato Concetta Maiolino, ha risarcito i genitori dei cinque bambini che si sono costituiti parte civile contro di lei e adesso attende di andare in pensione, dal prossimo mese di dicembre.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo