Noto, operazione anti-droga: Arrestato un uomo e denunciato in stato di libertà un giovane, dai Carabinieri

Durante la giornata del 13 agosto 2012, militari del nucleo operativo e radiomobile della compagnia carabinierei di Noto, con l’importante ausilio delle unita’ cinofile carabinieri di Nicolosi, hanno effettuato una serie di servizi sul territorio del comune di avola al fine di contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti in vista dell’imminente ferragosto.

Il servizio ha portato all’arresto di Di rosa Vincenzo, di anni 27, incensurato. Il Di Rosa deteneva 320 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana pronta per essere messa in commercio per il ferragosto. Lo stupefacente, trovato grazie alle informazioni acquisite dai militari del nucleo operativo e radiomobile dei carabinieri e all’infallibile fiuto di Indic, cane antidroga dell’arma, era celato in parte sotto l’incavo del sottovaso di una pianta posta all’ingresso dell’abitazione, gia’ suddiviso in dosi e pronto per essere venduto, mentre la parte maggiore, ancora da suddividere in dosi, era celata sotto un mobiletto nel corridoio e all’interno di un divano, avendo il Di Rosa opportunamente effettuato un foro sotto il divano stesso credendo di eludere eventuali controlli dei carabinieri. Il Di Rosa veniva tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente (art. 73 d.p.r. 309/90) e dopo la compilazione degli atti veniva tradotto presso la propria abitazione agli arresti domiciliari.

I militari, inoltre, hanno denunciato in stato di liberta’, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina, G.C. di anni 27. I militari del nucleo operativo e radiomobile, giunti presso la sua abitazione per accertarne la presenza in quanto sottoposto agli arresti domiciliari, hanno notato che lo stesso, appena accortosi dei carabinieri, si recava in bagno e teneva un atteggiamento nervoso. I militari dell’arma hanno proceduto ad una perquisizione domiciliare ed hanno rinvenuto nel pozzetto d’ispezione per lo scarico fognario tre dosi di di sostanza stupefacente del tipo cocaina, confezionata con del cellophane bianco termosaldato ad un’estremita’, per un peso complessivo di 1,2 grammi, che lo stesso G.C. Aveva gettato nel water appena accortosi dei carabinieri.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo