Noto, Netini in Movimento punta il dito contro lo stato di incuria in cui versano 2 edifici religiosi

Sono le chiese di Sant'Antonio Abate e della Madonna del Carmine

L'esterno della chiesa di Sant'Antonio Abate

Con un lungo comunicato pubblicato sulla propria pagina Facebook, il gruppo Netini in Movimento prende posizione sullo stato di salute di 2 chiese molto conosciute in città, segnalando l’importanza di un intervento di ristrutturazione che sembra ormai inevitabile.

La prima è quella di Sant’Antonio Abate, preziosa chiesetta che è punto di riferimento durante la processione della Santa Spina. L’altra è la chiesa del Carmine, dove “predominano grosse macchie di umidità e crepe” per poi “non parlare degli impianti elettrici o acustici i cui fili volanti sono parzialmente coperti  anche da tappeti che potrebbero rappresentare rischi e pericoli, o come anche il portone principale rovinato, scolorito e nel più completo abbandono”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo