Noto, l’Agliastrello rivive grazie al teatro e alle poesie e grazie all’impegno di alcune associazioni

Merito dell’associazione Pro-Agliastrello presieduta da Maria Civello che in collaborazione con l’associazione Alloro presieduta da Francesco Altomonte hanno l’obiettivo di rilanciare i quartieri storici di Noto continuando a farli “vivere”

L’Agliastrello rivive grazie al teatro e alle poesie e grazie all’impegno di alcune associazioni che hanno deciso di dedicare il proprio tempo e la propria attività nel recupero dei quartieri di Noto. Merito dell’associazione Pro-Agliastrello presieduta da Maria Civello che in collaborazione con l’associazione Alloro presieduta da Francesco Altomonte hanno l’obiettivo di rilanciare i quartieri storici di Noto continuando a farli “vivere”.

Domenica inconsueta ma speciale infatti tra le strade dello storico quartiere Agliastrello, le cui vie e piazze per un’intera giornata hanno ospitato momenti letterari e artistici ma anche le sfilate in abiti storici dei figuranti dell’associazione Corteo Barocco e l’esibizione dell’associazione Musici e Sbandieratori Città di Noto. C’è stato spazio anche per un momento culinario con il pranzo domenicale offerto ai visitatori del quartieri a base di ceci. A chiudere la giornata è arrivato poi un reading di poesia a cui hanno partecipato alcuni poeti locali. Poesie la cui maggior parte parlavano di amore e delle sue tante forme.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi