Noto, iPhone rubato ritrovato dalla Polizia grazie alla geolocalizzazione e riconsegnato al legittimo proprietario

Rafforzati i controlli sulla zona costiera, intervento della Polizia dopo le denunce di 2 turisti, un americano e un triestino

Nel pomeriggio di ieri, a seguito dell’intensificazione dei servizi di prevenzione generale nella località costiera, agenti del Commissariato di Noto, rinvenivano bagagli ed effetti personali sottratti ad alcuni turisti nella zona balneare di Eloro-Pizzuta restituendoli ai legittimi proprietari.

In particolare, il 5 settembre, a breve distanza temporale l’uno dall’altro, si presentavano in questo commissariato due turisti, denunciando di essere state vittime di furto su autovettura. Uno di questi, a cui era stato asportato un cellulare I-Phone ultimo modello, forniva ai poliziotti le credenziali per accedere al proprio account Apple al fine di attivare la funzione di geolocalizzazione dell’apparato.

Effettuata l’operazione, l’ultima posizione del cellulare risultava essere tra i rovi di uno sterrato su una bretella della Sp 59 in contrada Eloro. Stampata una mappa della zona interessata, gli agenti si recavano sul posto e, esattamente nel punto geo-localizzato, trovavano sia il cellulare sia i bagagli e gli altri effetti personali (passaporti, patenti di guida, diversi capi di abbigliamento) appartenenti alla seconda vittima. Entrambi i proprietari, avvisati telefonicamente del ritrovamento si recavano in ufficio per la formale restituzione degli oggetti.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo