Noto, inaugurata NotArte: l’open gallery all’ombra della Cattedrale

Fino al 22 agosto, ogni sera dopo il tramonto...

Nelle calde estati siciliane il momento del tramonto è magico. La luce si attenua in attesa della sera, ma a Noto in agosto il tramonto significa, da tre lustri, esplosione di colore, forme, fantasia nell’open gallery più attesa:NotArte, in via Giovanni XXIII; ideata ed organizzata da NotArte Artisti Associati, presidente Onorario Mario Zuppardo, patrocinata dal Comune di Noto, con la direzione artistica di Vincenzo Medica e Cristina Cataneo.

 Come noto da qualche anno ci si è “trasferiti” nella bella arteria che, partendo da corso Vittorio Emanuele, cuore pulsante del centro storico, raggiunge via Cavour al lato dell’imponente Basilica di San Nicolò. Altra via particolarmente importante della città perché proprio da via Cavour iniziano tutte le scale in pietra che collegano il centro di Noto alla zona “cianazzu”, il Piano Alto. Nelle intenzioni, in primis dell’Amministrazione, c’è la volontà di favorire un percorso che induca i visitatori a scoprire tutte le bellezze della città, non escludendo alcuna zona e nessun quartiere.

 Proposta che ha subito incontrato i favori degli organizzatori, i quali hanno colto la palla al balzo per rinnovare la proposta artistica, fondata sempre sulla presenza di artisti di varia scuola e di differenti espressioni. Anche per quest’anno, dunque, prepariamoci ad ammirare i lavori di artisti in grado di trasformare qualsiasi tipo di materia in un’opera da scoprire, ammirare ed interpretare. In ordine rigorosamente alfabetico: Andrea Alderuccio, Gianni Andolina, Maddalena Andolina, Francesco Attardo, Sara Arnaout, Bruno Bani, Sebastiano Caldarella, Salvatore Castellino, Giuseppe Civello, Elio Comisso, Salvatore Cristoforo, Sebastiano Cugno, Oriana Galopin, Paolo Golino, Judyta Krawkzyk, Michelangelo Lacagnina, Cettina Lauretta, Valeriano Lessio, Elena Lucca, Vincenzo Mantello, Concetto Monaco, Emanuela Montorro, Lucia Motta, Salvo Muscarà, Stefano Musso, Doriana Pagani, Enrica Passoni, Salvatore Piccirillo, Francesco Pietrella, Lucio Pintaldi, Marco Randazzo, Maria Angela Sarchiello, Lorenza Tiralongo, Paolo Vendetti, Silvio Zago, Egidio Zuccarello.

 “NotArte è la festa degli artisti” ama dire Vincenzo Medica, ideatore ed organizzatore dell’open gallery, pronta ad offrire circa 600 metri quadrati ai 50 artisti che arriveranno da ogni parte della Sicilia, e non solo, e che ogni giorno al tramonto vedranno risplendere i propri lavori sotto gli occhi dei visitatori e dei turisti, sempre molto numerosi.“Noto è una città piena di stimoli, e se pur nella semplicità di una strada come tavolozza dei colori, la nostra open gallery è un sorprendente tappeto visivo. Ringrazio l’Amministrazione Comunale per il Patrocinio e la Curia Vescovile per la disponibilità e la collaborazione logistica”. L’allestimento è a cura di Matteo Basile e Francesco Gisarella.

 Confermata alla Direzione Artistica insieme con lo stesso Medica, l’artista ed insegnante al Liceo Artistico di Noto,  Cristina Cataneo. “NotArte ha sempre rappresentato uno degli eventi più importanti ed aggreganti dell’intero programma di eventi culturali in città. 15 candeline non si spengono per caso, ed io sono felice di essere stata riconfermata. Invito tutti a venirci a trovare da giovedì 8 al 22 agosto, ogni giorno dal tramonto”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo