Noto, ieri l’assemblea sull’ospedale Trigona, si va verso lo sciopero cittadino

Erano presenti il senatore Pisani e i deputati regionali Zito e Pasqua, rappresentanti del Movimento 5 Stelle

Uno sciopero generale, mentre la raccolta firme continua e sta per essere costituita una unità di crisi di cui faranno parte un rappresentate a testa per associazione e movimenti politici. Nel frattempo entro domani sarà depositato il ricorso al Tar di Palermo per impugnare il decreto sulla rifunzionalizzazione della sanità in Sicilia.

Di questo si è discusso ieri a Palazzo Ducezio, durante l’assemblea cittadina convocata dal comitato spontaneo Insieme per la tutela della salute ed a cui hanno partecipato anche il senatore Giuseppe Pisani insieme con i deputati regionali Stefano Zito e Giorgio Pasqua, tutti e 3 rappresentanti dei 5 Stelle.

Il loro impegno è quello di chiedere spiegazioni alle istituzioni coinvolte nella discussione, quindi Asp e Regione Siciliana.

Lungo l’elenco degli interventi registrati ieri mattina, tra questi anche quelli di alcuni pazienti che hanno raccontato i disagi nel doversi spostare continuamente verso Siracusa per le cure pediatriche.

L’assemblea vuole essere permanente ma intanto ieri si è già data i primi obiettivi: la nascita di una unità di crisi che chieda un tavolo di concertazione con Asp e Regione Siciliana e uno sciopero cittadino per manifestare il dissenso contro il trasferimento dei reparti per acuti dal Trigona di Noto al Di Maria di Avola.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo