Noto, festa delle Forze Armate: omaggio al Monumento dei Caduti e alle targhe commemorative fuori Palazzo Ducezio

Nelle parole del sindaco Corrado Bonfanti anche un pensiero alle vittime del maltempo

Ieri mattina Noto ha celebrato la Festa delle Forze Armate e la Festa dell’Unità Nazionale con la consueta messa nella Chiesa del Pantheon e l’omaggio floreale al Monumento dei Caduti di corso Vittorio Emanuele e alle targhe commemorative dedicate a Luigi Adorno e Francesco Maiore, netini caduti in guerra, fuori Palazzo Ducezio.

Davanti al Monumento dei Caduti il sindaco Corrado Bonfanti, accompagnato dal vicepresidente del consiglio Salvo Cutrali, dalla giunta comunale e dai rappresentanti delle forze dell’ordine, ha deposto alcune corone di alloro in ricordo di chi ha perso la vita per difendere la Patria.

La commemorazione del 4 novembre – ha detto Bonfanti nel suo discorso – si traduce oggi in un forte richiamo, in un monito a nutrire il nostro desiderio di pace e il dovere della vigilanza dinanzi all’ennesimo cupo addensamento di clamori di guerra“.

Le celebrazioni, a cui ha partecipato anche il vescovo di Noto mons. Antonio Staglianò, sono state chiuse dalle note dell’Inno di Mameli, suonate dal corpo bandistico Francesco Mulè dell’Istituzione Musicale Città di Noto.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo