Noto, Corteo barocco protagonista a Castelbuono

È stata una manifestazione molto partecipata e le considerazioni espresse dai massimi responsabili del Corteo Barocco di Noto sono state di grande apprezzamento, per aver portato una testimonianza importante di quanto sia fondamentale oggi tenere viva la memoria e rievocare antiche tradizioni attraverso eventi di un certo spessore

Dopo il Gran Palio dei Tre valli di Sicilia e l’Infiorata, il Corteo Barocco di Noto torna protagonista lontano… da casa. I figuranti netini, circa 50 e capeggiati dal presidente Corrado Di Lorenzo, dall’Araldo delle Grida Peppe Montalto e dal Gran Cerimoniere Salvatore Figura, sono stati protagonisti a Castelbuono in occasione della XI edizione dell’Infiorata e dal IV corteo storico.

Un legame che si consolida con la suggestiva comunità palermitana anch’essa caratterizzata da un evento che richiama, così come a Noto, migliaia di turisti ogni anno visto che la kermesse di Castelbuono è annoverata fra i Cortei storici più belli di Sicilia. È stata infatti una manifestazione molto partecipata e le considerazioni espresse dai massimi responsabili del Corteo Barocco di Noto sono state di grande apprezzamento, per aver portato una testimonianza importante di quanto sia fondamentale oggi tenere viva la memoria e rievocare antiche tradizioni attraverso eventi di un certo spessore.

Castelbuono e Noto, inoltre, sono come detto legate non solo dagli eventi paralleli che ogni anno caratterizzano due dei più bei centri di Sicilia, quanto dal legame instaurato fra i rispettivi organizzatori visto che alla prima Infiorata castelbuonese fu presente proprio una delegazione netina diversi anni fa. E anche di questo ha parlato Jhonny La Grua, uno degli organizzatori (e presente ogni anno a Noto con la propria delegazione castelbuonese), nel saluto finale rivolto al presidente Corrado Di Lorenzo e al sindaco Corrado Bonfanti.

Nemmeno il tempo di archiviare l’evento in terra palermitana che questo fine settimana il Corteo Barocco si rimetterà in viaggio alla volta di Castelvetrano, nel trapanese. Domenica infatti, appuntamento con la III rievocazione storica in occasione della festa di San Giovanni Battista, organizzata dall’Associazione culturale La Perla Imperiale.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo