Noto, controlli dei Carabinieri: un arresto e 17 persone denunciate

Arrestato il titolare di un autolavaggio per furto di energia elettrica, mentre le 17 denunce sono scattate per altrettante persone responsabili, a vario titolo, di furto aggravato di energia elettrica, guida senza patente e porto di oggetti atti ad offendere

Proseguono i servizi posti in essere dai Carabinieri della Compagnia di Noto finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati, con particolare riguardo ai reati contro il patrimonio ed al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti. numerose le pattuglie impiegate giorno e notte per il controllo della circolazione stradale e soprattutto per prevenire la commissione di reati contro il patrimonio, che ha portato all’arresto di O.V., imprenditore pachinese classe 1982, titolare di un autolavaggio nel quale era installato un magnete di elevata potenza sul contatore al fine di eludere il regolare controllo della misurazione dell’erogazione dell’energia elettrica ed il deferimento in stato di libertà di 17 persone, responsabili, a vario titolo, di furto aggravato di energia elettrica, guida senza patente e porto di oggetti atti ad offendere.

Tra questi un pregiudicato locale, attualmente sottoposto agli arresti domiciliari, è stato deferito in stato di libertà per evasione per essere stato trovato fuori dalla sua abitazione senza autorizzazione ed una persona è stata infine denunciata in quanto ha rifiutato di sottoporsi agli accertamenti dello stato di ebbrezza alcolica: immediato il ritiro della patente ed il sequestro dell’autovettura.

Nel corso di tale servizio sono state, dunque, controllate oltre 130 persone alla guida di circa 70 veicoli ed effettuate una ventina di perquisizioni personali e domiciliari. Anche in considerazione della necessità di prevenire l’incidentalità stradale i militari dell’Arma hanno proceduto ad effettuare una serie di controlli per scongiurare la guida in stato di ebbrezza alcolica e garantire, come già detto, il rispetto delle norme del codice della strada più in generale. In questo specifico settore sono state elevate 8 contravvenzioni per il mancato uso delle cinture di sicurezza, ed il casco protettivo, assenza dei documenti di circolazione e di guida e mancata copertura assicurativa del veicolo.

L’attenzione del Comando Compagnia Carabinieri di Noto rimane alta e costante sull’intero territorio di competenza al fine di fornire una risposta concreta ed incisiva alle legittime pretese di ordine e sicurezza pubblica avanzate dai cittadini. Pertanto continueranno con assiduità i servizi di prevenzione e contrasto svolti dall’Arma dei Carabinieri, affiancando alla capillare perlustrazione del territorio una continua e attività info-investigativa, contattando commercianti e cittadini al fine di acquisire quante più notizie utili per prevenire il ripetersi dei reati ed assicurare alla giustizia gli autori di quelli già perpetrati, è difatti fondamentale la collaborazione di tutti, non solo degli addetti ai lavori, ma anche e soprattutto della cittadinanza la quale è invitata a segnalare al numero di emergenza 112 qualsiasi situazione dubbia di cui venga a conoscenza.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo