L’assessore Razza sulla chiusura del Pronto Soccorso di Noto: “Ho chiesto approfondimenti sull’improvvisa assenza dei medici”

Così l'assessore regionale alla Salute dopo la chiusura del Pronto Soccorso del Trigona

Giornata lunga quella di ieri sull’asse Noto-Siracusa-Palermo, con Comune, Asp a assessorato regionale in costante contatto per capire come risolvere la questione Pronto Soccorso del Trigona.

L’esponente del Governo Musumeci conferma l’idea di un possibile reclutamento dei medici già in pensione ma nel frattempo vuole vederci chiaro: sarebbe strana l’ipotesi di un’improvvisa e contemporanea assenza di medici per problemi di salute.

“Sono in costante contatto con i vertici dell’Asp di Siracusa – dice Razza –  per trovare in tempi molto rapidi una soluzione ai disagi relativi al pronto soccorso dell’Ospedale di Noto. Stiamo immaginando di procedere al reclutamento di professionisti in pensione per sopperire al disagio. Al tempo stesso ho chiesto ogni approfondimento utile sulla improvvisa assenza di alcuni medici che sarebbe causata da problemi di salute. Ho la sensazione, ma spero di sbagliare, che siano stati compiuti reati. Se fosse così, sarebbe una vergogna”.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo