La pianista Gloria Campaner stasera in concerto a Notomusica 2018

In programma musiche di Bach, Beethoven, Debussy, Pärt, Prokof'ev, Respighi, Scriabin

La pianista Gloria Campaner, pluripremiata e affascinante virtuosa di fama internazionale, sarà la protagonista del penultimo concerto del 43° Festival Internazionale Notomusica”. L’appuntamento è per giovedì 16 agosto 2018 ore 21.15, nel Cortile del Collegio dei Gesuiti, pronto ad accogliere la versatile artista veneta, impegnata in un ampio programma che trascorrerà da Bach a Beethoven, da Debussy a Pärt, da Prokofiev a Respighi e Scriabin.

La prima parte del recital sarà contraddistinta da un’atmosfera musicale decisamente lunare, evocata in successione da brani come il “Notturno” di Ottorino Respighi e la celeberrima Sonata n. 14 in do diesis minore quasi una fantasia op.27 n.2 di Ludwig Van Beethoven, intitolata appunto “Al chiaro di luna”: E ancora tre brani di Claude Debussy che non hanno bisogno di presentazioni: l’altrettanto celebrato “Clair de Lune”, “Les Collines d’Anacapri” e “L’ Isle Joyeuse”. Nella seconda parte Gloria Campaner eseguirà “Für Alina” di Arvo Pärt; lo Studio op. 2 n.1 e Poeme op. 72 “Vers la Flamme” di Alexander Scriabin. In locandina due brani di Johann Sebastian Bach: il Preludio in si minore nella trascrizione di Siloti e “Siciliano” BWV 1031 in quella di Kempff. Per finire con la Toccata op. 11 di Sergei Prokofiev.

Una performance da grande interprete, come si conviene ad un’autentica star del pianismo mondiale. Nata a Jesolo nel 1986, Gloria Campaner si accosta al pianoforte all’età di quattro anni sotto la guida di Daniela Vidali. Allieva di Bruno Mezzena, si diploma con lode al Conservatorio di Udine e l’anno successivo consegue il diploma triennale di alto perfezionamento presso l’Accademia Musicale Pescarese con il massimo dei voti e lode, eseguendo il Secondo Concerto di Rachmaninov. Ha approfondito la formazione musicale a contatto con docenti e musicisti di fama internazionale come Swann, Perticaroli, Rose, Lupo, Troull, Jasinskij, Gililov, Gruzman, Tirimo, Kern, Bashkirov, seguendo seminari e masterclass in Italia e all’estero presso prestigiose istituzioni, tra cui Mozarteum di Salisburgo, Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro” di Imola, Hertford College di Oxford e il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano. Dal 2007 si sta perfezionando sotto la guida di Konstantin Bogino ed è iscritta alla Hochschule für Musik di Karlsruhe in Germania, dove studia con Fanny Solter.

Ha ottenuto numerosi premi e riconoscimenti, tra cui la medaglia d’argento al recente Concorso Internazionale Paderewski” (Los Angeles, 2010) dove ha ricevuto, come miglior interprete, anche i premi speciali “Paderewski” e “Chopin” dalla Fondazione Chopin di Parigi; è stata inoltre premiata all’Ibla Grand Prize 2009 (Top Winner e Premio Prokof’ev), vittoria che le ha assicurato, oltre a una tournée negli Stati Uniti, il debutto alla prestigiosa Carnegie Hall di New York. È stata sul podio di altre importanti competizioni internazionali come l’European Piano Competition (Le Havre, 2009), il Concorso Internazionale per Pianoforte e Orchestra “Città di Cantù” (Como, 2009), il Premio Internazionale “Robert Schumann” di Pistoia (2008), il TIM Torneo Internazionale di Musica (Verona, 2008).

In qualità di docente, la Campaner è stata già invitata a tenere masterclass in Italia e all’estero presso importanti accademie come il Conservatorio di Stato “Mimar Sinan” di Istanbul e l’Accademia Internazionale Kaznam di Astana. È artista ufficiale Steinway & Sons. Nel 2009 è stata inoltre nominata Ambasciatore Europeo della Cultura per gli anni 2010-2011 all’interno del progetto culturale “Piano: Reflet de la Culture Européenne”. Nel 2007 Gloria Campaner ha vinto il concorso indetto dalla Società Umanitaria di Milano, in seguito al quale ha registrato un cd per Meister Musica Bern. Info e prenotazioni: 0931.83858115; notomusicafestival.com


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo