Dalla A alla Z, che 2019 attende Noto? Anche quest’anno ci riproviamo…

Uno sguardo al nuovo anno ripensando anche a quanto successo nel 2018 (e che avevamo provato ad anticipare qui)

A come Angela (Alberto), la notizia aspetta solo conferme ma possiamo sbilanciarci un po’ di più: il figlio di Piero girerà nel sud est una puntata delle sue “Meraviglie d’Italia”. E Noto ci sarà, cosi suoi colori e le sue forme

B come Beni, quelli confiscati alla mafia. Avviato il Pio La Torre, il comune ha acquisito anche un immobile di vico Ciantro Mazza – zona via Roma – e lo vuole trasformare in altro centro di aggregazione per le nuove generazioni

C come Corrado Assenza. Non ce ne voglia nessuno, ma è un nome che parla da solo. E scusate se è poco

D come Depuratore, quello di contrada Calabernardo. In arrivo un progetto per la manutenzione straordinaria che dovrebbe ripristinarne il corretto funzionamento e garantire meno brutte sorprese possibile durante l’estate, periodo in cui tra Calabernardo e Lido le presenze aumentano

E come Europee, le elezioni di maggio. Difficile trovare a Noto qualcuno che nutra ambizioni ma in ottica prossime amministrative sarà interessate capire cosa ne pensano i netini dei partiti politici di oggi. Sarà un test, e come tale va preso. Ed anche interpretato

F come Fiere internazionali del turismo. Anche nel 2019 riparte il progetto per la promozione del sud est nelle fiere internazionali del turismo. Noto, assieme ad Avola, Siracusa e Palazzolo Acreide accoglie anche altri comuni della provincia di Ragusa, Catania e Caltanissetta: sono 9 gli appuntamenti già fissati in calendario, quest’anno si va anche in Brasile ed in Russia

G come Giunta. L’abbinamento è lo stesso dell’anno scorso anche perché a sorpresa l’attuale squadra di assessori è rimasta in carico per tutto il 2018. Il rimpasto è ormai prossimo? Chissà, anche 365 giorni fa scrivevamo la stessa cosa

H come Heritage. Nel 2018 la prima volta della Notte della Consapevolezza Unesco, 3 Siti Patrimonio Mondiale dell’Umanità, 13 comuni, assieme per tramandare i valori di una terra unica come la Sicilia. L’esperienza potrebbe essere ripetuta nel 2019…

I come Istituti scolastici. Comprensivi o di scuola superiore poco importa: è anche dai banchi di scuola che passa la formazione delle generazioni del futuro. E in questo senso è bello sapere che le attività scolastiche si integrano alla perfezione con la vita della città

J come Job Chair, la sedia per andare in spiaggia. Anzi le sedie, dato che sulla spiaggia di Noto ce ne sono a disposizione ben 2. Un modo, assieme al servizio di assistenza bagnanti, per abbattere le barriere anche a mare

K come Kore, l’Università di Enna con cui l’amministrazione comunale ha organizzato l’edizione 2018 dell’Infiorata dedicata alla Cina. Collaborazione che continuerà anche nel 2019, e non solo per la kermesse primaverile…

L come Littara, l’ex scuola di via Cavour. Che sia finalmente il 2019 l’anno della vendita di un immobile storico, che aiuterebbe prima le casse comunali e poi lo sviluppo turistico della zona? A dicembre qualche emissario stranieri in città si è visto…

M come Magazzino comunale, anzi l’ex magazzino comunale che diventerà un centro multimediale. E’ quello di via Fazello per cui il comune ha ricevuto circa un milione di euro grazie al Patto per il Sud, approvando il progetto esecutivo e lanciando la gara d’appalto.

N come Notomusica, festival internazionale. Nel 2018 sono arrivati, tra gli altri, anche Nicola Piovani e Dee Dee Bridgewater. Che sorprese nel 2019? Gli intenditori hanno grosse attese…

O come Ospedale. Lo riproponiamo come l’anno scorso, del resto è un argomento evergreen. Scherzi a parte, aspettando le statistiche sui parti e sugli ingressi al ps del 2018, nel 2019 c’è da cementificare l’esigenza di una sanità che risponda al territorio e non alle percentuali

P come Piano regolatore generale. Il 2019 sarà il suo anno? A dire il vero frasi del genere si sentono da tempo, ma adesso sembra veramente alle porte. Il documento principe per la gestione del territorio sarebbe pronto ma prima dovrà passare dalla commissione consiliare e poi dal consiglio comunale

Q come Quaranta, le edizioni dell’Infiorata con quella del 2019. Poco trapela sulla festa di primavera: sarà dedicata a un altro Paese estero o la cifra tonda convincerà gli organizzatori a rivedere il format?

R come Rifugio antiaereo. Che diventa uno spazio museale dedicato alla seconda guerra mondiale. E’ quello di Palazzo Astuto a cui si può accedere anche da via Mariannina Coffa

S come Staglianò, il vescovo. Nel 2018 ha rivoluzionato buona parte delle diocesi di Noto cambiandone i parroci. Ha cambiato la direzione del seminario vescovile. Nel 2019 festeggia i 10 anni dall’ingresso in diocesi. Come e in cosa è cambiata…glielo chiederemo dopo le feste per una lunga intervista

T come Tensostatiche, le strutture di contrada Zupparda e via Cavarra. In arrivo 2 progetti per completare il primo e risistemare il secondo. Le società sportive cittadine aspettano…

U come Università. Detto della collaborazione con la Kore, va evidenziato che anche il Cumo, il Consorzio Universitario del Mediterraneo Orientale sta crescendo in termini di studenti e corsi di laurea. Da quest’anno c’è anche Giurisprudenza

V come Val di Noto, inteso come territorio che accoglie e che trasmette bellezza. La candidatura a Capitale italiana della Cultura 2020 è fallita ma lo spirito di fondo no. Se ne riparlerà ancora anche in questo 2019 che vedrà, finalmente, la partenza dei progetti legati alla Legge 77, quella per la gestione e valorizzazione dei Siti Unesco

W come Web. La nuova frontiera della comunicazione e dei confronti. Spesso anche la politica finisce sul web e, di contro, ai consigli comunali partecipano in pochi. Lunga vita al web, comunque…

X come X, che indica il 10 in numeri romani. Noi aggiungiamo anche una I e facciamo XI, come le edizioni di Volalibro. Il festival della cultura per i ragazzi torna a marzo.

Y come Young, termine in inglese per indicare i giovani. Quelli di Noto che fanno? C’è chi si afferma fuori Sicilia ma anche chi si difende sull’isola. Sono il futuro prossimo della città

Z come Zibaldone, quello che abbiamo scritto così per dare il benvenuto ad un altro anno, augurandoci di avervi sempre come nostri lettori

Auguri, buon 2019 a tutti!


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo