Il corteo barocco di Noto a Caccamo: appuntamento con la “Castellana di Sicilia” alla prima edizione

Tra i figuranti netini ci saranno Salvatore Figura che è il Gran Cerimoniere e Giuseppe Montalto nei panni dell’Araldo delle Grida. La castellana per l’occasione sarà rappresentata da Michela Coletta

Non c’è estate o sosta che tenga, il Corteo Barocco di Noto è sempre protagonista. Tra sabato e domenica circa 30 figuranti dell’associazione netina presieduta da Corrado Di Lorenzo, saranno protagonisti a Caccamo, nel palermitano, guidati dal segretario Angelo Vella.

L’appuntamento è con la “Castellana di Sicilia”, alla sua prima edizione e manifestazione storico-culturale in costume d’epoca. Saranno invitati i Comuni di Sicilia che posseggono un Castello all’interno del proprio territorio aventi analoghe caratteristiche storico-artistiche e – regolamento alla mano – ogni Comune dovrà intervenire con una delegazione composta dal sindaco o un suo delegato, la consorte o altra persona, una giovane donna che rappresentante una nobildonna importante realmente vissuta nel Castello, un accompagnatore-cavaliere, un corteo storico o una rappresentanza composta da uno o più coppie e gonfaloniere.

Tra i figuranti netini ci saranno Salvatore Figura che è il Gran Cerimoniere e Giuseppe Montalto nei panni dell’Araldo delle Grida. La castellana per l’occasione sarà rappresentata da Michela Coletta. Sabato ci sarà l’arrivo delle delegazioni e alle 21 in piazza Duomo l’elezione della Castellana di Sicilia: le ragazze partecipanti indosseranno il costume d’epoca in cui è vissuta la nobildonna che rappresenta e di cui farà una breve presentazione.

Un’apposita giuria composta da tutti i sindaci intervenuti e da altre personalità esterne, esprimerà un voto per ogni singola candidata, la ragazza che otterrà più voti sarà proclamata Castellana di Sicilia e le verrà consegnata la fascia con la scritta Castellana di Sicilia. Domenica, invece, si svolgerà il corteo con partenza dal Convento dei Frati minori Cappuccini, che si snoderà lungo le vie principali della città, a cui prenderanno parte le Castellane delle varie Provincie accompagnate dal Cavaliere anch’esso in costume d’epoca e precedute dal Gonfalone della propria Città.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo