Progetto promosso dal Coni

Noto, “Fratelli di Sport”: contest sull’accoglienza coi giovani migranti… e una simpatica sfida ai rigori tra il vescovo Staglianò e il sindaco Bonfanti

I partecipanti al contest organizzato dalla Netensia

Torneo di calcio a 5 e tiro alla fune: le attività ludico-ricreative rappresentano il primo passo per abbattere le frontiere e, in questo caso, le barriere mentali. Alla fine vincerà la comunità I Care, ma quel che importa è dimostrare che l'accoglienza e l'inclusione riguardano tanti aspetti della vita di tutti i giorni

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi