Calcio, Rinascita sconfitta in casa, al Noto basta un punto per la salvezza matematica

La squadra di mister Tringali schiera in campo molti esordienti e pensa già al prossimo anno. Al Noto, invece, basterà un punto col Portopalo in casa per festeggiare una salvezza diretta che sembrava impensabile a metà girone di andata

La Rinascita Netina saluta il Palatucci con una sconfitta ma, quanto meno, mister Tringali ha dato l’opportunità a tanti giovani nati tra il 2000 e il 2001 di calcare per la prima volta il manto erboso dello stadio netino. Contro il Real Siracusa è finita 1 a 2: locali in vantaggio con Sessa, poi ospiti in gol con Rizza e Midolo. Sconfitta che “lascia” la Rinascita ultima in classifica. Domenica col Carlentini in trasferta ultimo impegno di una stagione finita in malo modo con la retrocessione diretta in Prima Categoria.

Discorso diverso per il Noto che ieri è rimasto osservatore di quello che succedeva in campionato. Incassati i 3 punti a tavolino per il ritiro del Solarino, i granata sono a 3 punti dal Ferla, formazione che in questo momento disputerebbe i play-out. La matematica dice che ci vorrebbe almeno un punto durante il prossimo match casalingo contro il Portopalo ma i granata attendono fiduciosi l’esito del controricorso per la partita persa a tavolino contro il Vizzini (in campo era finita 2 a 2).


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo