Calcio, Rinascita e Noto: sabato da dimenticare

Entrambe sconfitte 2 a 0 in trasferta: per i ragazzi di mister Tringali diminuiscono le possibilità di acciuffare i play-out. Per i ragazzi di mister Bonarrivo, invece, una battuta d'arresto che rinvia alle prossime giornate tutti i calcoli possibili per evitare i play-out

Sabato da dimenticare per Rinascita Netina e Noto, sconfitte in trasferta da Misterbianco e Per Scicli con lo stesso risultato: un 2 a 0 che complica i piani a entrambe.

A 4 giornate dalla fine la Rinascita Netina sembra ormai spacciata. La sconfitta di Misterbianco e i risultati positivi di Motta Sant’Anastasia (2 a 2 in casa col Frigintini) e Megara Augusta (1 a 0 in casa col Real Siracusa Belvedere), allontanano ancora di più le possibilità di acciuffare un posto nei play-out. Sono 7, con 12 a ancora a disposizione, i punti di distanza dal Motta Sant’Anastasia e addirittura 10 dal Megara Augusta.

Torna sulla terra anche il Noto in Prima Categoria. Il 2 a 0 subito a Scicli contro il Per Scicli, blocca i granata dopo 4 vittorie consecutive. Il campionato è ancora lungo dato che mancano 6 giornate (ma il Noto è già sicuro di una vittoria a tavolino contro il Solarino alla penultima) e lo scontro diretto in programma oggi tra Ferla e Militello mette il Noto a riparo: comunque finisca a Ferla i granata non saranno – almeno per questa giornata – risucchiati nei play-out. Ma la sensazione è che in Prima Categoria sia cominciato il momento della verità col Noto che disputerà 4 partite sulle 5 rimanenti in casa: Vizzini e New Pozzallo, poi trasferta a Militello, poi il Pro Ragusa al Palatucci, riposo forzato per il match in programma contro il Solarino e ultima in casa col Portopalo.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo