Calcio, il Noto si gioca tutto (o quasi) con il Chiaramonte, la Rinascita va a Ferla

Anche il Comiso tifa Noto: lo sgambetto al Chiaramonte e una vittoria dei verdearancio lancerebbe il Comiso verso la vittoria del campionato

Penultima di campionato in Prima Categoria, con il Noto che domani pomeriggio – i match sono stati spostati tutti alla domenica per garantire la contemporaneità dei risultati – riceve la capolista Chiaramonte.

All’andata i granata vinsero 2 a 0 in trasferta dando la sensazione di poter rientrare nella corsa per il primo posto, salvo poi perdere troppi punti per strada e accontentarsi,  almeno per adesso,  del 3° posto.

Noto che sarà arbitro del campionato (il Chiaramonte è a pari punti con il Comiso e si gioca il primo posto) ma anche di sé stessa:  con la regola dei 10 punti di distacco tra seconda e terza un’eventuale sconfitta contro i ragusani costringerebbe il Noto a dover vincere per forza all’ultima giornata ad Ispica e sperare che Chiaramonte e Comiso non vincano. Un discorso un po’ complicato, su cui i granata non vogliono nemmeno ragionarci.

Discorso diverso per la Rinascita Netina che utilizzerà la trasferta di Ferla per prendere confidenza e trovare nuovi spunti per affrontare al meglio il play-out da cui dipende la permanenza in Prima Categoria.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo