Calcio, Noto e Rinascita Netina, tra riconferme e ripescaggio. Sarà derby quest’anno?

Riconfermati gli allenatori: Nicola Bonarrivo guiderà il Noto, Paolo Tringali la Rinascita Netina

Calciatori in vacanza dirigenti un po’ meno: le 2 società netine che nella stagione 2018/2019 parteciperanno alla Prima Categoria si stanno già muovendo lontane dai riflettori. Le uniche certezze, però, al momento sono gli allenatori: Nicola Bonarrivo sarà riconfermato alla guida del Noto così come Paolo Tringali sulla panchina della Rinascita Netina. Ma sulla formazione dei fratelli Stefano e Salvo Fusca c’è un grosso punto interrogativo: la società sembrerebbe intenzionata a presentare domanda di ripescaggio in Promozione.

Capitolo Noto. La società granata sembra molto vicina alla svolta. Basta con le salvezze acciuffate all’ultimo, adesso è tempo di guardare a traguardi più importanti e, stando alle indiscrezioni del momento e messe di lato tutte le voci che parlavano di una possibile fusione col Palazzolo, adesso è tempo di provare a risalire i campionati dilettantistici. Così Nicola Bonarrivo dopo il buon lavoro dell’anno scorso continuerà a guidare il Noto e dovrebbe poter contare su una rosa di un certo livello per puntare in alto. Non ci sono ancora nomi ma la società netina è sul mercato alla ricerca di 6 o 7 giocatori importanti da inserire in squadra. Nel dettaglio un portiere, 2 difensori centrali (si parlava del ritorno a Noto di Gaetano Rossitto), 2 centrocampisti e 2 attaccanti (il sogno resta Vincenzo Accarpio). Niente ritardi nell’organizzazione della stagione: la preparazione partirà a metà agosto.

Capitolo Rinascita Netina. In casa Rinascita la società è ancora alle prese col settore giovanile e con il Milan Junior Camp che terminerà la prima settimana di luglio. Poi sarà tempo di rifiatare e riorganizzarsi. E di capire se la strada del ripescaggio è una strada percorribile: troppo cocente la delusione per una Promozione persa dopo 2 anni di permanenza e partite giocate alla pari con le prime della classe. Paolo Tringali resterà seduto sulla panchina della Rinascita e punta alla riconferma dell’ossatura dell’anno scorso.

Qualora il ripescaggio non dovesse andare a buon fine, Noto e Rinascita Netina saranno per la prima volta avversarie nello stesso campionato. L’ultimo derby – non contano le partite tra squadre giovanili – tra squadre netine in campionati dilettantistici risale alla stagione 2011-2012. Era Seconda Categoria, era Netina contro Rinascita Netina.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo