Calcio, alla Rinascita basta non perdere con più di 1 gol di scarto per salvarsi

Oggi contro la Nissa la partita decisiva per salvare la categoria

Vanno bene la vittoria, il pareggio ed anche la sconfitta, a patto che questa arrivi al massimo con un gol di scarto. Altrimenti sarà retrocessione.

Gli ultimi 90 minuti della stagione della Rinascita Netina sono da “dentro o fuori” e la squadra allenata da mister Fusca si gioca tutto a Caltanissetta, contro la Nissa.

Al momento la classifica dice che il Furnari Portorosa e la Rinascita sono a 3 punti mentre la Nissa a 0. Solo che le ultime 2 si sfideranno per definire la classifica, con i messinesi del Furnari che praticamente sono già salvi per una serie di combinazioni tra gol fatti e differenza reti.

Alla Rinascita basta un punto e anche la sconfitta di misura, ma deve fare i conti con le assenze di Valvo, Iacono e Gallo. In compenso recupera Incatasciato che tornerà a fare coppia di difesa con Sessa. In avanti spazio a Pricone.

Calcio d’inizio alle 16.30


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo